web-3-0
20/12/2016

Web 3.0 : Iniziamo a parlare

La grande rivoluzione comunicativa che va sotto la denominazione Web 2.0 è già in atto da diversi anni, ed ha posto al centro dell’attenzione gli utenti di internet, che oggi possono inserire i loro contenuti digitale in maniera gratuita nella rete. Tutto ciò grazie alla nascita di siti che permettono la condivisione, dai blog a Youtube per i video, alla musica (passando da myspace ad altri) alla conoscenza con wikipedia e quant’altro.

Ma quale sarà ora il passo successivo, cioè come si proietterà l’utente, sempre più protagonista, nel web del futuro?

Si può tranquillamente iniziare a parlare di web 3.0, che, come ogni nuova era, porterà con se consistenti novità e miglioramenti rispetto al passato. Sulla rete circolano diverse voci su come sarà questa nuova visione del web, quel che appare probabile e che si andrà verso il 3D, con la rete che non sarà più formata da pagine, ma piuttosto da spazi dove sarà possibile muoversi per gli utenti, per trovare tutto ciò che si sta cercando. In secondo luogo è probabile che le informazioni presenti in rete vengano sempre più aggregate in un unico database, che sarà possibile consultare da più pagine web, grazie alle nuove tecnologie.

Senza dubbio vi saranno degli algoritmi molto sofisticati, capaci di consentire un orientamento migliore in favore degli utenti in quella che si preannuncia una rete sempre più affollata, evitando così il rischio di compromettere la qualità di una ricerca in favore delle quantità di materiale presente.

E’ possibile pensare che il web 3.0 tenterà di amplificare la partecipazione che gli utenti sono già stati in grado di sperimentare nel web 2.0, diventando parte attiva a tutti gli effetti ed imponendo, nei vari modi, una direzione ben precisa sia al modo di intendere internet agli altri utenti, sia a livello di marketing, in quanto si crea un fenomeno per cui molti utenti seguiranno le scelte indicate loro da alcune figure considerate dei leader nel web.

Insomma la vera novità che verrà fuori dal web 3.0 riguarda la trasparenza dei dati e la possibilità di utilizzarli per fini diversi, ma anche la possibilità di ampliare il sapere senza barriere.